Il futuro si gioca nello Spazio. Parola di Elon Musk

01.05.2021

di Matteo Mello Grand

Pochi giorni fa è arrivata la notizia della morte di uno dei più importanti astronauti della storia: Michael Collins. Collins fu con Neil Amstrong e Buzz Aldrin il terzo uomo a prendere parte alla missione Apollo 11, che portò l'uomo per la prima volta sulla Luna. Sembra passato molto tempo. Oggi però l'esplorazione dello spazio è un tema cruciale per il futuro dell'umanità e delle nazioni. Come sostenuto dal noto imprenditore multimiliardario Elon Musk, "il futuro dell'umanità si biforcherà in due direzioni: o diventerà multi-planetario o rimarrà confinato su un pianeta e alla fine ci sarà un evento di estinzione." Lo spazio è un territorio che ancora dobbiamo esplorare e negli ultimi anni, grazie allo sviluppo di un'industria spaziale privata, si è sempre più vicini a farlo. Se però lo spazio affascina molto i bambini e gli appassionati di scienza, anche i leader mondiali ne sono attratti. Negli ultimi anni infatti le maggiori potenze mondiali hanno implementato i propri programmi spaziali, iniziando addirittura a schedulare le prossime missioni con uomini sulla Luna e su Marte. Gli Stati Uniti hanno già annunciato il programma Artemis, che porterà la prima donna sulla Luna al minimo nel 2024. Recentemente la NASA ha compiuto anche un altro traguardo: l'atterraggio del Rover Perseverance su Marte.

La Cina invece è più arretrata degli USA. Alla repubblica popolare manca infatti tutta l'esperienza statunitense degli anni 1960-1990 e soprattutto alcuni miliardari come Bezos, Branson e Musk che investono di tasca propria nella ricerca e nello sviluppo di nuovi lanciatori. Tuttavia negli ultimi cinque anni i lanci cinesi di satelliti nelle orbite terrestri sono aumentati sconsideratamente e sono cominciate missioni complesse da realizzare, come l'ultima che ha portato un rover sulla Luna, il Chang'e-5. È inoltre un' ultima notizia il successo del lancio del primo modulo della stazione spaziale cinese, necessario per stabilire una presenza costante della Cina nelle orbite. Se questo progetto andrà in porto, la stazione spaziale internazionale non sarà più l'unico grande centro spaziale creato dall'uomo, ma ci sarà anche una rappresentanza fissa della Cina portando anche il suo peso geopolitico ad aumentare considerevolmente.

Ma perché il controllo dello spazio è così ambito? Tutto sommato non è ancora stato scoperto alcun importante giacimento di rari materiali o qualcosa non presente sulla terra che cambierebbe la vita umana. Oltre al motivo spiegato da Elon Musk, l'importanza dello spazio è dovuta all'innovazione tecnologica e al controllo delle telecomunicazioni. Nella missione Perseverance ad esempio è stato inviato su Marte un congegno di nome MOXIE, capace di produrre ossigeno respirabile partendo dall'anidride carbonica. Questo esperimento potrebbe anche ridurre l'impatto della CO2 sulla Terra, scindendola ed ottenendo Ossigeno e Carbonio. Vediamo quindi come un'idea sviluppata per risolvere il problema della mancanza di Ossigeno ed Ozono nell'atmosfera marziana possa poi ricadere in applicazioni pratiche sulla Terra. Tutte le scoperte nello spazio e tutte le tecnologie sviluppate per compiere le missioni possono essere utilizzate nel mondo terrestre.

Ad essere importante è anche il tema delle telecomunicazioni, che oggi avvengono per via satellitare maggiormente. Avere il controllo delle orbite è fondamentale per poter comunicare rapidamente e in alcuni casi intercettare le telecomunicazioni altrui. Tuttavia, oltre alle telecomunicazioni ed alla ricerca, la principale ragione della sua importanza a livello politico è legata al mondo militare.

La storia ci insegna che più si è in alto più si ha il dominio sul nemico. Nell'antichità i soldati sulle mura erano molto più facilitati ad attaccare quelli sotto rispetto ad essere loro attaccati. Oppure, nella seconda guerra mondiale ha giocato un'importanza assoluta l'aviazione che poteva facilmente distruggere le navi e i carri armati a terra. Oggi, satelliti spia e possibili armi nello spazio sarebbero molto più potenti di altri armamenti. Fortunatamente le norme del trattato extra-atmosferico vietano la collocazione di testate nucleari ed altre armi di distruzione di massa nelle orbite. Ovviamente questo è solo un trattato, non si sa se sia rispettato o meno. Ciò che si sa è che nel futuro lo spazio extraterrestre assumerà un'importanza sempre maggiore, sta a noi scegliere se cavalcare quest'onda o esserne travolti.